IL GORGO (nessun mare è troppo profondo)

Ambiente sensibile

Essen, Meteorit Andre Heller, 1998
Scarica pdf

Improvvisamente un grido! Forse per avvertire che sta per accadere qualcosa; forse la conseguenza di qualcosa che è appena accaduto. In questo ridotto spazio fisico, una passerella lanciata sopra un abisso profondo e verticale che si apre nel vuoto fra due pareti di cemento, nel dubbio e nel tempo mentale della suggestione e nell’architettura di questo corridoio verticale, Il gorgo sputa e inghiotte, lancia e accoglie, emette ed assorbe, corpi, cose, luci, immagini, suoni e rumori. Sul fondo, come un occhio azzurro curioso e scrutatore, la spirale liquida di luce azzurra del gorgo eternamente in movimento.

L'installazione è stata acquisita dalla GNAM - Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

Descrizione tecnica

3 videoproiettori, specchi remotabili, sensori vocali, 3 laserdisk, 1 PC

Crediti

Ideazione Paolo Rosa, Stefano Roveda, Leonardo Sangiorgi
Regia Paolo Rosa, Leonardo Sangiorgi
Fotografia Fabio Cirifino
Riprese video Mario Coccimiglio
Montaggio video Stefano Roveda, Davide Sgalippa
Suoni e musica Riccardo Castaldi

Sistemi interattivi e tecnologici Stefano Roveda
Sviluppo software Stefano Roveda
Coreografia Davide Sgalippa
Performers gruppo teatrale “L’Arrocco”: (D. Consoli, A. Manera, E. Mendini, M. Sgalippa)
Coordinamento progetto Axel Wirths
Produzione esecutiva Elisa Mendini
Produzione generale Reiner Bumke