Primo piano di una testa

LA PERFEZIONE DI UNO SPIRITO SOTTILE

posted in OPERE

LA PERFEZIONE DI UNO SPIRITO SOTTILE

LA PERFEZIONE DI UNO SPIRITO SOTTILE

Opera videomusicale

spettacoli

Firenze, Teatro Comunale, Maggio musicale fiorentino, 1991
  • Descrizione
  • Scheda Tecnica
  • Credits

Una lunga isola, incorniciata da una salina, è lo scenario che dà vita a un palcoscenico vuoto, contenente soltanto suono e voci, evocate da Salvatore Sciarrino nella sua partitura musicale. Tre schermi ruotano come mulini a vento sotto la pressione di immagini accecate dalla luce del sole e dal biancore del sale. Sono il supporto per una coreografia che affianca sulla scena due musicisti.

“Certi luoghi poi, come palcoscenici vuoti, attendono da sempre, li visitiamo saturi di presenze – l’anima e il vento erano per gli antichi una sola parola. E siccome la musica, quella divina, svela l’invisibile, essa ama e ricerca queste solitudini, dove nessuna vibrazione è perduta. Non esiste silenzio su un’isola.”

S. Sciarrino

3 programmi video sincronizzati
3 videoproiettori
3 lettori 3/4
progetto luci
3 schermi da retroproiezione rotanti

Produzione Maggio Musicale Fiorentino
Ideazione Fabio Cirifino, Franco Ripa di Meana, Paolo Rosa
Regia Paolo Rosa
Fotografia e progetto luci Fabio Cirifino
Riprese video Mario Coccimiglio
Montaggio video Cinzia Rizzo
Suoni e musiche Salvatore Sciarrino
Performers Sabrina Cesaroni, Alessandra Palma
Mezzo soprano Sonia Turchetta
Flauto Roberto Fabbriciani