Installazione di valigie e schermi con immagini a RX di oggetti

IL VIAGGIO

Milano, 1992

ambiente sensibile

Quasi sempre il viaggio esprime un desiderio profondo di cambiamento interiore, un bisogno di esperienze nuove o di ritorno alle origini. Ma questo è un viaggio alla rovescia, un viaggio capovolto. Non sono le persone a partire, ma gli oggetti: simboli, desideri, ricordi che se ne vanno. Le immagini ai Read More

Immagine a infrarosso di mani che toccano un vaso, sullo schermo di un televisore

IL GIARDINO DELLE COSE

Milano, 1992

ambiente sensibile

Il blu cobalto delle immagini si impone sui toni scuri della stanza. Compaiono, sugli schermi, le silhouette bianche di diverse mani, filtrate dal dispositivo agli infrarossi. Toccano oggetti di differente natura. All’inizio gli oggetti non sono rilevati, poi, attraverso la manipolazione, il calore delle mani si trasferisce su di loro, Read More

Croce di monitor luminosi

IL SEGNO INVOLATO

Taormina, 1990

videoambiente

Sullo schermo meteo un piccolo cursore a forma di croce si sposta indicando traiettorie, precisando luoghi, esplorando mari, foreste, deserti, città con sicurezza e determinazione. A un tratto, questa crocetta alata che sembra avere la fisionomia di un Icaro distende le sue ali di cera ed esce dalla coordinata imposta. Read More

La Terra vistra dallo spazio

TRAIETTORIE CELESTI

Cavaillon, 1990

videoambiente

Parte di un cielo elettronico, sospeso sopra le teste dei visitatori, è precipitata al suolo, intrappolando nel riflesso del pavimento lucido l’immagine di una colomba. In alto, sui monitor, lo sguardo capovolto di un satellite Meteosat percorre e indaga la superficie della terra. La narrazione di Traiettorie Celesti prende spunto dal titolo della rassegna che Read More

Primo piano di una donna all'interno di un monitor inclinato

RILIEVO DELLA PARTE EMERSA

Riccione, 1988

videoambiente

Parte della serie Osservazioni sulla natura, questa installazione viene indagata come un fenomeno naturale, senza nasconderne l’artificialità. Un angolo è affiorato dal sottosuolo e, come un cuneo, ha forzato la linea dei monitor affiancati spezzandone la continuità. Un insieme composto e ordinato diviene inquietante e minaccioso, quando sugli schermi materie Read More

Particolare degli occhi di un volto scolpito in pietra

TRACCE DI SGUARDI PROFONDI

Bari, 1987

videoambiente

Nel buio di una sala dell’ex convento di Santa Scolastica alcuni fasci di luce inseguono le scabrosità delle superfici architettoniche. Sembrano cercare qualcosa, o forse tentare di animare qualcosa. Affianco, paralleli alle traiettorie di luce, dieci monitor allineati riproducono le superfici illuminate dai faretti, con assoluta sincronia di movimento e Read More

Frame da video con particolari architettonici di Palazzo Fortuny e piccioni

PARETI, FIGURE STRAPPATE

Venezia, 1986

videoambiente

Pareti, figure strappate è un’installazione costruita da luci mobili e video che si spostano in modo sincrono tra loro. Nell’atelier veneziano di Mariano Fortuny, completamente affrescato, queste lame di luce cercano di rivitalizzare figure e scenari dipinti, come un illusionistico trompe-l’oeil. Nella forte relazione con lo spazio decorato, nel rapporto con Read More

Monitor con personaggi a colori sovrapposti a riprese di Venezia in bianco e nero

VEDUTE (quel tale non sta mai fermo)

Venezia, 1985

videoambiente

Un videoracconto si anima su dodici schermi televisivi collocati a semicerchio in un salone di Palazzo Fortuny. I televisori sono collegati ad altrettante telecamere disseminate in vari angoli di Venezia. Alle immagini in bianco e nero dei monitor si sovrappongono quelle a colori di una storia interpretata da attori. La Read More

Percorso di monitor

STORIE PER CORSE

Volterra, 1985

videoambiente

Nell’accelerazione costante imposta da quest’epoca sembrano percepirsi solo gli effetti del movimento, ma non più la causa. Con questa sensazione di fondo nasce l’idea di sperimentare una trappola: una corda tesa di traverso a questa folle corsa. Nascono le Storie per corse. Il dispositivo è costituito da una serie di Read More

Parete di monitor

SIPARIO ELETTRONICO

Ivrea, 1985

videoambiente

Il Sipario elettronico è una barriera di trentadue televisori in grado di separare ambienti, di trattenere e scomporre ricordi, di rimandare suoni e immagini di cose accadute o che devono accadere. Appare come l’ondeggiare di un tessuto elettronico. Nel sipario, fra le pieghe degli schermi ad angolo, i video uniscono Read More

Parete di monitor con immagine frammentata di danzatrici e aranceto della Venere del Botticelli

DUE PIRAMIDI

Milano, 1984

videoambiente

Una grande piramide in PVC occupa l’intera superficie del cortile del Palazzo del Senato. La struttura è sostenuta da undicimila metri cubi di aria calda: una piramide – emblema di monumentalità e pesante matericità – che si fa leggera, trasparente, effimera (l’installazione dura un giorno soltanto). Al suo interno alcuni Read More

Ombra di una meridiana sullo schermo di un televisore

TEMPO DI INGANNI

Volterra, 1984

videoambiente

Tempo di inganni racconta Volterra come città magica, fatta di una storia stratificata, di un tempo che genera illusioni. Attraverso il dialogo tra le immagini degli schermi e gli oggetti disposti nell’ambiente e disegnati da Natalie du Pasquier e George J. Sowden del gruppo Memphis, l’opera crea piccoli inganni visivi Read More

Monitor con video di nuotatore in piscina

IL NUOTATORE (va troppo spesso ad Heidelberg)

Venezia, 1984

videoambiente

Apparentemente tutto è quiete. Un’atmosfera azzurrata e una musica avvolgente accolgono lo spettatore. I monitor, accostati l’uno all’altro, sono attraversati dalle bracciate di un nuotatore che si sposta di schermo in schermo. Dodici videocamere fissate sul bordo di una piscina, a pelo d’acqua, hanno reso possibili le riprese. Con gesti Read More

Monitor sovrapposti con immagine di acqua

CLESSIDRE

Firenze, 1983

videoambiente

Quattro elementi: fuoco, aria, acqua e luce. Ognuno è rappresentato da una colonna formata da quattro monitor. Sono come clessidre, che trasportano le immagini di video in video, trasformandole a ogni passaggio. II fuoco si tramuta in una sottile linea incendiata, la linea coincide con un filo rosso, il filo, Read More

Sperimentazione fotografica con luce e oggetti in movimento

QUATTRO IMMAGINI CON INTERFERENZE VIDEO

Venezia, 1983

videoambiente

L’opera è il risultato di un workshop commissionato da palazzo Fortuny, dal titolo Fotografie con interferenze video. La sfida era verificare come la valenza narrativa della fotografia aumentasse inserendo degli elementi video, ovvero come l’immagine in movimento potesse registrare delle tracce di una storia su quelle già impresse dalla lastra fotografica. Read More

Videofumo: interazione tra oggetto e immagine del fumo nello schermo del televisore

LUCI DI INGANNI

Milano, 1982

videambiente

La prima videoambientazione nasce in pochissimo tempo, stimolata dalla proposta di Ettore Sottsass di sviluppare un’idea per una presentazione di oggetti realizzati dal gruppo di designer Memphis, presso lo showroom ARC-74 di Milano. Studio Azzurro crea un’opera in cui emerge un rapporto di continuità e reciprocità tra spazio dell’immagine e Read More