Leggio interattivo davanti a spaccatura di luce nell'info-centre di Arbus

MUSEO MULTIMEDIALE DELLA MINIERA DI POZZO GAL

posted in musei

MUSEO MULTIMEDIALE DELLA MINIERA DI POZZO GAL

MUSEO MULTIMEDIALE DELLA MINIERA DI POZZO GAL

musei

Arbus (CA), Complesso di Pozzo Gal, 2006
  • Descrizione
  • Scheda Tecnica
  • Credits

Il Museo multimediale della miniera di Pozzo Gal è dedicato agli uomini che qui hanno lavorato nella prima metà del Novecento, alle loro famiglie e alle loro storie. Comprende testimonianze e oggetti che sono stati donati al museo e che rappresentano quanto di più personale e intimo apparteneva ai minatori. Il progetto si articola come museo diffuso, in tre luoghi: un percorso all’interno della miniera di Pozzo Gal, un nucleo informativo ad Arbus e una terza sezione dedicata alla lavorazione.

Il percorso a Pozzo Gal si sviluppa in cinque ambienti sensibili che si attivano al passaggio dello spettatore. Nel primo ambiente è proiettata una foto d’epoca dei minatori su una grande parete di ferro che evoca elementi delle gallerie. Dall’immagine un volto si ingrandisce progressivamente, dando risalto agli uomini che hanno lavorato a Pozzo Gal. Proseguendo lungo il percorso, si entra nella ex-sala dei compressori, dove tre tavoli interattivi in metallo sono posti sui basamenti su cui alloggiavano le macchine. Nella terza sala si impone un grosso argano, in passato collegato alla torre del pozzo per sollevare gli ascensori, accompagnato da un testo proiettato sulla parete. Nell’ambiente successivo una serie di cartoline sonore mette a confronto presente e passato. Conclude il percorso museale una galleria di personaggi: attraverso leggii interattivi si possono ascoltare le testimonianze video raccolte da una campagna di interviste nel territorio.

Il sito di Arbus comprende l’Info-centre e il Tavolo Maestro. L’info-centre è una sala cilindrica di metallo, che ricorda l’immagine di un pozzo, con tagli nelle pareti dai quali esce una luce in corrispondenza di leggi interattivi per la consultazione. Il Tavolo Maestro è costituito da un tavolo trapezoidale attorno al quale si siedono i visitatori, rivolti verso uno dei lati: qui grazie a uno schermo il maestro elettronico racconta la storia delle miniere, come una sorta di testimonial virtuale.

11 videoproiettori
11 speaker audio
11 dvd player
9 sensori IR
4 leggii con schermi traslucidi
11 cuffie audio
7 lastre in metallo trattate per la videoproiezione

Ideazione Leonardo Sangiorgi
Direzione artistica Leonardo Sangiorgi
Fotografia Rocco Cirifino
Riprese video Rocco Cirifino
Collaborazione alle riprese video Isabella Bocus
Montaggio video Antonio Augugliaro, Chiara Longo, Laura Gatta, Silvia Pellizzari
Collaborazione al montaggio video Maria Chiara Di Berardo
Suoni e musiche Tommaso Leddi, Alberto Morelli e Stefano Scarani (Tangatamanu)
Sistemi interattivi e tecnologici Stefano Roveda
Sviluppo software Alberto Massagli Bernocchi, Emanuele Siboni
Sviluppo hardware Alberto Massagli Bernocchi
Progetto scenografico Stefano Gargiulo, Berna Todisco (Studio Mubeiò, Milano)
Collaborazione progetto scenografico Lorenzo Carta, Isabella Spinelli
Coordinamento progetto e produzione esecutiva Ornella Costanzo
Produzione generale Reiner Bumke
Relazioni esterne Delphine Tonglet