Allestimento espositivo con bagagli di migranti e valigie sospese in una rete

FARE GLI ITALIANI

posted in OPERE

FARE GLI ITALIANI

FARE GLI ITALIANI

1861-2011 Una mostra per i 150 anni della storia d'Italia

percorsi espositivi

Torino, Officine Grandi Riparazioni, "Esperienza Italia 150", 2011
  • Descrizione
  • Scheda Tecnica
  • Credits

La mostra esplora il processo di costruzione degli italiani che seguì la nascita del Regno d’Italia, sottolineando gli elementi che nel corso del Novecento spinsero verso l’integrazione culturale. Il progetto prende forma nel confronto con gli straordinari spazi delle Officine Grandi Riparazioni, complesso di archeologia industriale di inizio Novecento, scelto per ospitare la mostra.

Ricco e articolato in risposta a un tema complesso, il percorso invita alla partecipazione più che alla contemplazione, è una mostra-laboratorio più che un’esposizione illustrativa. Termini che riconducono all’azione – fare, riparare – risuonano sia nel titolo della mostra che nel nome Officine Grandi Riparazioni. Uno scenario aperto e visibile valorizza la maestosa ampiezza degli spazi, limitandone al minimo la frammentazione con divisioni verticali. Al suo interno si distinguono le aree tematiche e i flussi del tempo che accompagnano il visitatore nella successione di eventi.

La mostra è caratterizzata da un senso di pluralità e coralità: nell’Italia post-unitaria il gruppo si manifesta più del singolo e l’immagine d’insieme è un’icona diffusa e ripetuta.

115 programmi video
85 videoproiettori
30 monitor 24'
110 computer
180 casse audio (casse direzionali, speaker, subwoofer)
gruppo di sistemi di interazione basati su tecnologia RFID e tag
41 sensori RFID
sistemi per tracciare il movimento
progetto luci
73 schermi di proiezione
10 schermi olografici
49 schermi con pellicola olografica
14 schermi di cui 11 da retroproiezione
6 teli
80 leggii
3 lavagne
8 lastre fotografiche scenografate
1 libro scenografato fuori scala
4 cavalletti traguardo scenografati
pannelli grafici scenografici
pareti scenografiche di stampe fotografiche

Progetto e messa in scena Studio Azzurro
Ideazione Paolo Rosa
Collaborazione al progetto Daniele De palma, Marco Barsottini, Elisa Giardina Papa, Stefano Roveda
Direzione artistica e regia Paolo Rosa
Collaborazione alla regia Alice Fratti
Fotografia e progetto luci Fabio Cirifino
Progetto informatico Stefano Roveda
Postproduzione video Matteo Cellini, Francesco Deiana
Elaborazioni grafiche Martina Rosa
Modello e grafica 3D Fabio Cesarano
Video grafica Monica De Benedictis, Giorgia Borroni, Ana Cisneros, Francesca Gollo, Mauro Macella,Rocio Perez Vallejo
Sistemi interattivi e tecnologici Marco Barsottini, Enrico Bianchi, Enea Le Fons
Sviluppo software Base2, Alberto Bernocchi Massagli, Enrico Bianchi, Manlio Garavaglia, Enea LeFons, Alessandro Pecoraro, Giulio Pernice, Lorenzo Sarti, Rostislav Rypl, Lorenzo Villa
Sviluppo hardware e interfacce Alberto Bernocchi Massagli
Musiche originali Tommaso Leddi
Collaborazione musicale Mario Arcari, Mauro della Zoppa, Giuseppe Olivini, Francesco Zag
Progetto tecnico allestitivo e scenografico Daniele De Palma
Collaborazione al progetto scenografico Fabio Cesarano, Mario Coccimiglio, Silvio Combi, Diego Quagliarella, Ciro Rebuzzini
Coordinamento progetto e produzione esecutiva Elisa Midali
Produzione generale Reiner Bumke, Stefano Roveda
Relazioni pubbliche Daniela Mezzela