LE PIUME DEL CAMPIDOGLIO

Videoinstallazione

Roma, Scalinata del Campidoglio, 2003

Dal 390 a.C. il 18 luglio diviene un giorno infausto nel calendario romano: un esercito inviato contro i Galli viene sbaragliato verso il fiume Allia. Tre giorni o dopo gli invasori giungono nella città indifesa e la saccheggiano. Solo il Campidoglio si salva. La leggenda vuole che l'attacco notturno dei Galli venga sventato grazie all'allarme dato con gli starnazzi dalle oche sacre. Durante la Notte Bianca i movimenti del pubblico attivano la rievocazione della Roma antica attraverso le leggendarie gesta delle celebri oche. Sulla scalinata di Piazza del Campidoglio, immagini di figure appaiono proiettate sui gradini. Al passaggio degli spettatori, svegliate dalla loro presenza,le immagini iniziano la salita al colle; sulla sommità, pareti trasparenti trattengono il turbinio delle piume. L'immagine è accolta dalla materia impalpabile, capace di restituire il ricordo delle oche in bilico tra mito e storia.

Descrizione tecnica

11 videoproiettori, 18 casse audio, 1 amplificatore, 12 sagomatori 1000 W

Crediti

ideazione: Paolo Rosa e Stefano Roveda
fotografia: Fabio Cirifino
sistemi interattivi: Stefano Roveda
montaggio video: Fanny Molteni
musiche: Riccardo Castaldi, Tommaso Leddi
sviluppo software: Lorenzo Sarti, Marco Barsottini
produzione: Reiner Bumke