FELLINI 100 GENIO IMMORTALE. La mostra

posted in IN CORSO

FELLINI 100 GENIO IMMORTALE. La mostra

FELLINI 100 GENIO IMMORTALE. La mostra

Accolti da alcuni oggetti di scena e dall’irresistibile invito di Anita Ekberg, i visitatori entrano nello spazio della mostra e di Castel Sismondo, riducendo fin dai primi passi la distanza tra spettatore e immagini cinematografiche. Per raggiungere la prima sala, dove si dispiega la linea del tempo di Federico, si attraversa infatti la proiezione del frammento più celebre del film La dolce vita. Da qui in poi, per tutto il piano terra, il percorso accompagna il visitatore in un omaggio alla “forma cinema”, espandendola nello spazio monumentale delle sale storiche di Castel Sismondo, dove si incontrano volti, oggetti, parole, quaderni, appunti, disegni, costumi e sceneggiature, in una esplorazione ravvicinata dell’immaginario di Federico Fellini.

Dall’accenno di un pontile sul mare, si attraversa una sala in cui a regnare è la nebbia con la sua poetica incertezza, ma proprio lì si manifestano le luci del cinema Fulgor, dove Fellini scoprì la magia del cinema. La storia entra nell’immaginario di Fellini e ne esce in forma di simbolo, metafora, riferimento illusionistico. Visto ora Fellini si scopre essere stato un grande antropologo dell’Italia a lui contemporanea.  Con Lo sceicco bianco, si accede alla sala delle sceneggiature, dove la voce di Fellini accompagna il visitatore nello spaesamento del suo mondo. Più in là, La fortezza delle emozioni, la sala dei primi piani di attori e attrici in cui egli si incarna, quelle “facce” da cui lascia emergere i personaggi.

Al secondo piano si incontrano i poeti, gli scrittori, i musicisti, i direttori della fotografia, gli scenografi e i costumisti, fino alla Danza dei costumi del Casanova. Audaci, visionari, sontuosi, irriverenti e provocatorii, depositano la loro presenza nello spazio e negli specchi che li raddoppiano in un sogno infinito. Una sala è dedicata ai sogni di Fellini, con un grande libro scenografato, che reagisce al tocco della mano del visitatore, lasciandosi sfogliare. A chiudere il percorso un salottino in cui Giulietta Masina e Federico Fellini, uno di fronte all’altra si raccontano da frammenti di interviste attraversando la loro intera vita, fino alla grande commozione dei premi Oscar.

La mostra nasce con l’intenzione di anticipare i festeggiamenti per il centenario, ma anche di presentare il progetto del museo permanente, il Museo Internazionale Federico Fellini della città di Rimini, che ci auguriamo saprà definire ulteriori sequenze nel rapporto fra Rimini, Fellini e il mondo.

Video di Fellini 100 Genio immortale, la mostra

Fellini 100: anteprima del Museo Internazionale Fellini – le interviste

 

>> INFO

Rimini, Castel Sismondo
dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 23
lunedì chiuso