LA POZZANGHERA

Micropaesaggio interattivo dedicato ai bambini

Ambiente sensibile

Monza, Arengario, 2006

Tra i numerosi microcosmi che ambientano le esperienze dell’infanzia, uno su tutti ricorre di generazione in generazione suscitando un fascino irresistibile: è il paesaggio dominato dalla pozzanghera. Nessuno ha resistito, almeno una volta, alla fatale tentazione di sprofondarci dentro un piede. Pensando a una relazione partecipata con i bambini è stata concepita una pozzanghera virtuale, generata da impalpabili videoproiezioni, che si dispone sulla superficie del pavimento e si offre interattivamente ai comportamenti dei piccoli, ed è capace di trattenere e restituire alcune delle loro fantasie. Una pozzanghera interattiva che reagisce, calpestandola, senza sporcare ma producendo suoni e immagini che fanno vibrare di storie la sua superficie. Un minuscolo territorio instabile da praticare e da condividere con gli altri compagni o con persone più grandi.

Descrizione tecnica

3 proiezioni, 1 tavolo interattivo

Crediti

Ideazione Paolo Rosa
Collaborazione al progetto Marco Barsottini, Elisa Giardina Papa
Regia Paolo Rosa
Fotografia Fabio Cirifino
Riprese video Rocco Cirifino
Post-produzione video Mauro Macella, Daniela Bravi, Marina Giaccio
Elaborazioni grafiche Giulia Guarnieri
Suono e musica Tommaso Leddi
Sistemi interattivi e tecnologici Marco Barsottini, Lorenzo Sarti
Sviluppo software Marco Barsottini, Lorenzo Sarti
Sviluppo informatico hardware Alberto Bernocchi Massagli
Coordinamento progetto e produzione esecutiva Olivia Demuro
Produzione generale Reiner Bumke
Relazioni esterne Delphine Tonglet