FARE GLI ITALIANI

1861-2011 Una mostra per i 150 anni della storia d'Italia

Percorso espositivo

Torino, Officine Grandi Riparazioni, "Esperienza Italia 150", 2011

La mostra si basa su un'ipotesi storiografica volta a dare significato e rilievo al processo di costruzione degli italiani attraverso i temi che hanno maggiormente spinto verso un processo di integrazione o viceversa quelli che lo hanno allontanato. Il progetto artistico nato da questa ipotesi prende forma dal confronto con lo straordinario spazio delle Officine Grandi Riparazioni, un complesso di archeologia industriale dei primi del 900, scelto per ospitarla. In entrambe risuonano termini che riconducono all'agire: il fare, il riparare. È una mostra da partecipare più che da contemplare, una mostra laboratorio più che un'esposizione illustrativa. Vi è l'intenzione di creare uno scenario aperto, visibile, ampio, limitando al minimo la sua frammentazione con divisioni verticali per cercare di valorizzarne la maestosa ampiezza. La prima caratteristica è appunto la dimensione scenica aperta, dove campeggiano le aree tematiche e dove scorrono i flussi cronologici che accompagnano il visitatore nel progredire del tempo storico e nella successione di eventi. Il secondo elemento è la pluralità. E' un'Italia dove il gruppo si manifesta più del singolo e dove l'icona diffusa e ripetuta è l'immagine d'insieme.

Descrizione tecnica

85 videoproiettori, 30 monitor, 46 amplificatori audio, 20 mixer audio, 180 speaker audio (tra casse direzionali, speaker, subwoofer,), 260 luci (tra sagomatori, spot, lucciole e ribaltine), 110 computer, 73 schermi di proiezione (10 shermi holopro, 49 schermi a pellicola olografica, 11 schermi da retroproiezione, 3 schermi di proiezione frontale), sistemi di interazione basati su tecnologia RFID e Tag, 41 antenne RFID, sistema di interazione basati su tecnologia camera-vision

Crediti

Ideazione Paolo Rosa
Collaborazione al progetto Daniele De palma, Marco Barsottini, Elisa Giardina Papa, Stefano Roveda
Direzione artistica e regia Paolo Rosa
Collaborazione alla regia Alice Fratti
Fotografia e progetto luci Fabio Cirifino
Progetto informatico Stefano Roveda
Post Produzione video Matteo Cellini, Francesco Deiana
Elaborazioni grafiche Martina Rosa
Modello e grafica 3D Fabio Cesarano
Video Grafica Monica De Benedictis, Giorgia Borroni, Ana Cisneros, Francesca Gollo, Mauro Macella,Rocio Perez Vallejo
Sistemi interattivi e tecnologici Marco Barsottini, Enrico Bianchi, Enea Le Fons
Sviluppo Software Base2, Alberto Bernocchi Massagli,  Enrico Bianchi, Manlio Garavaglia, Enea LeFons, Alessandro Pecoraro, Giulio Pernice, Lorenzo Sarti, Rostislav Rypl, Lorenzo Villa
Sviluppo Hardware e interfacce Alberto Bernocchi Massagli
Musiche originali Tommaso Leddi
Collaborazione musicale Mario Arcari, Mauro della Zoppa, Giuseppe Olivini, Francesco Zag
Progetto tecnico allestitivo e scenografico Daniele De Palma
Collaborazione al progetto scenografico Fabio Cesarano, Mario Coccimiglio, Silvio Combi, Diego Quagliarella, Ciro Rebuzzini
Coordinamento progetto e produzione esecutiva Elisa Midali
Produzione Generale Reiner Bumke, Stefano Roveda
Relazioni Pubbliche Daniela Mezzela