IL CASTELLO DI FORMIGINE

Il museo multimediale, il tempo, lo spazio

Museo

Formigine (MO), 2007

Un Museo che non si materializza solo con un progetto architettonico di recupero e conservazione, ma un vero e proprio “organismo” che rivive, raccoglie e stratifica emozioni, sogni, desideri, sapere e identità e ne crea una nuova ogni volta che si ripete la magia dell'esperienza, rendendo il corpo pesante e dormiente dell'edificio, un ”essere” che respira, trasuda vite, atmosfere. Le installazioni multimediali realizzate per il Museo-Centro di Documentazione del Castello di Formigine, sono state pensate in modo non invasivo e che potessero mantenere celate dagli occhi del visitatore la loro veste elettronica, favorendo un'interazione e un uso il più naturale e intuitivo possibile, recuperando una comunicazione di tipo “tradizionale”. I contributi audiovisivi e ogni installazione sono pensati per essere fruiti da visitatori differenti, gli ambienti sono stati pensati e progettati per una fruizione collettiva, in modo che l'esperienza non si sviluppi solo tra uomo-macchina ma anche e sopratutto fra uomo-uomo, sviluppando un sistema relazionale. Il museo si sviluppa all'interno di un racconto multimediale che descrive i punti nevralgici della comunità formiginese attraverso la vita nel castello nelle varie epoche. La Torre dell'Orologio conduce attraverso tre ambienti sensibili che spaziano dal recente al passato, la Torre Sud-Ovest proietta il castello nel territorio tardomedievale ponendolo a confronto con quello attuale, il Corpo di Guardia il centro del museo raccoglie e racconta informazioni scientifiche e testimonianze orali di vita quotidiana e collettiva. Infine la corticella unisce le tre sezioni e accoglie il visitatore immergendolo in un'atmosfera d'altri tempi.

Descrizione tecnica

14 videoproiettori, 5 pc shuttle, 34 speaker audio, 4 monitor LCD, 18 DVD player, 1 schermo isoclima, 5 schermi holopro, 1 scherma al plasma 42", 4 amplificatori audio, 4 web cam, 1 attuatore audio GEKO, 2 campane sonore, 1 dimmer luci, 2 faretti sagomatori, 2 corpi rotanti per videoproiettori, 13 sensori IR e 2 sensori magnetici, 10 schede Arduino

Crediti

Ideazione Fabio Cirifino, Leonardo Sangiorgi
Direzione artistica Leonardo Sangiorgi
Fotografia Fabio Cirifino
Riprese video Rocco Cirifino
Montaggio video
Antonio Augugliaro
postproduzione video Mauro Macella, Marina Giaccio,  Giuseppe Scollo
Suoni e musiche Tommaso Leddi
Sistemi tecnologici e interattivi Stefano Roveda
Sviluppo software Alberto Massagli Bernocchi, Alessandro Pecoraro
Sviluppo Hardware Alberto Massagli Bernocchi
Progettazione e realizzazione web Luca Bergo, Federico Gualtieri, Jacopo Rovida (Tunnel Studio - Milano), Elisa Bertolotti
Progetto tecnico allestitivo Daniele De Palma
Progetto scenografico Stefano Gargiulo (Studio Mubeiò, Milano)
Collaborazione al progetto scenografico Caterina Filice
Coordinamento progetto e produzione esecutiva Ornella Costanzo, Olivia Demuro
Collaborazione alla produzione esecutiva Elisa Bertolotti

Produzione generale Reiner Bumke
Relazioni esterne Delphine Tonglet