MUSEO-CENTRO STUDI ALFREDO D'ANDRADE

Museo

Pavone Canavese, Fondazione Alfredo D'Andrade, 2003
www.fondazionedandrade.it

Il museo dell'architetto Alfredo d'Andrade vuole illustrare e dare memoria all'opera di questo autore. Esso è composto di tre installazioni: la prima dedicata al tema del restauro composta da quattro leggii interattivi ognuno dei quali costituito da un video della durata di 5 minuti, che presentano gli schizzi e i disegni tracciati su un taccuino di appunti dallo stesso d'Andrade. I leggii riguardano il Palazzo di San Giorgio a Genova, le fortificazioni di Aosta, la Sacra di San Michele in Val di Susa, il Castello di Pavone Canavese. La seconda installazione è dedicata al lavoro di raccolta e catalogazione del materiale documentario accumulato da d'Andrade negli anni. Le proiezioni si sviluppano all'interno di cassetti di un mobile d'archivio appositamente realizzato e posto al centro della stanza. La terza installazione è incentrata sul tema del viaggio. Il viaggio è per lui scoperta, studio e classificazione di particolari edilizi e decorativi. A partire dalla sua ispirazione pittorica che poi lascia spazio alla più radicata vocazione architettonica. Il visitatore diventa un viaggiatore immaginario condotto nei luoghi della vita e dell'opera di d'Andrade. Al centro della sala una pedana calpestabile illustra le località che egli ha visitato o che sono state particolarmente significative per la sua attività di pittore e restauratore. Sulla superficie della pedana compare una cartina dell'Europa la carta "Peutingeriana" che d'Andrade utilizzò come riferimento. In aggiunta a questo vi sono tre filmati sincronizzati, proiettati in pianta, animano luoghi e città. La quarta installazione affronta il tema del rapporto di Alfredo con i protagonisti della cultura della sua epoca. Grandi cornici appese alle pareti all'interno delle quali sono proiettati dipinti e disegni di luoghi elettivi o di scene di vita quotidiana. I temi sono le origini e la famiglia, la formazione e la prima notorietà, le amicizie, la figura pubblica, Alfredo d'Andrade e la cultura dell'epoca, la borghesia ottocentesca, le esposizioni nazionali e internazionali, esperienze contemporanee di architettura e restauro, la pittura: le scuole di Carcare e di Rivara.

Descrizione tecnica

6 videoproiettori, 6 cornici

Crediti

Ideazione Fabio Cirifino, Leonardo Sangiorgi
Regia Cinzia Rizzo
Fotografia Fabio Cirifino
Riprese video Mario Coccimiglio
Collaborazione alle riprese  video Elisa Giardina Papa, Raffaella Mulazzani, Sara Zavarise
Montaggio video Laura Gatta
Suoni e musiche Matteo Erenbourg, Giacomo Porfiri
Elaborazioni grafiche Antonio Augugliaro, Daniele De Palma
Progetto interattivo e tecnologico Stefano Roveda
Sistemi hardware Dario Gavezotti
Produzione generale Reiner Bumke