VEDUTE (quel tale non sta mai fermo)

Videoambiente

Venezia, Palazzo Fortuny, 1985

Un videoracconto che si anima su dodici schermi televisivi collocati a semicerchio in un salone di Palazzo Fortuny a Venezia. I dodici televisori sono collegati ad altrettante telecamere disseminate per i vari angoli della città. Alle immagini, in bianco e nero sui monitor, si sovrappongono quelle, a colori, di una storia interpretata da attori che – irrompendo nella scena video – dialogano con telecamere e pubblico. La videoambientazione si struttura come luogo dell’accadimento, evento più che opera; lo spettatore è un “visionario” chiamato a mettere in campo il suo patrimonio d’immaginario nel tentativo di rompere i limiti spaziali: esterno/interno, reale/virtuale, fisico/mentale.

Descrizione tecnica

12 monitor, 12 videocamere di sorveglianza montate su sistemi rotanti, 1 programma video, chroma-key

Crediti

Ideazione Fabio Cirifino, Paolo Rosa, Leonardo Sangiorgi
Soggetto Sergio Leone
Regia Paolo Rosa
Fotografia Fabio Cirifino
Riprese video Giuseppe Baresi
Collaborazione alle riprese video Mario Coccimiglio, Paolo Utimpergher
Montaggio video Paolo Rosa
Suoni e musiche Piero Milesi
Ambientazione sonora Cristina Kubisch
Performer Anna Paola Bacalov, Giorgio Barberio Corsetti, Philippe Barbut, Irene Grazioli, Giovanna Nazzaro, Franco Ripa di Meana e Monica Vannucchi